Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)
Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)
Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)
  • Charger l'image dans la galerie, Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)
  • Charger l'image dans la galerie, Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)
  • Charger l'image dans la galerie, Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)

Giacomo BALLA (Torino 1871-1958 Roma)

Distributeur
Galleria L'Estampe
Prix normal
$937.96
Prix réduit
$937.96
Prix normal
Épuisé
Prix unitaire
par 
Taxes incluses.

Canto patriotico a Villa Borghese. 1950. Pochoir su carta, cm 15x20 su foglio cm 22,5x31,8. Firma a stampa in basso a destra. Opera realizzata per la copertina della celeberrima rivista d'arte francese Cahier d'Art. Foglio completo. Tracce di collature ai margini, altrimenti in eccellenti condizioni di conservazione.

 

Giacomo Balla è stato uno dei più importanti esponenti del Futurismo. Fu pittore, scultore, scenografo e autore di paroliberi. Allievo di Giacomo Grosso all'Accademia Albertina di Torino, seguì i corsi di psichiatria e antropologia criminale di Cesare Lombroso. Già nel 1891 esordì alla Promotrice delle Belle Arti di Torino, dove incontrò Pellizza da Volpedo ed Edmondo de Amicis. Nel 1895 si tresferì a Roma. Firmatario del manifesto futurista, alla morte di Boccioni divenne protagonista assoluto del movimento, perseguendo l'ideale di un'arte totale, definita arte-azione futurista. Il suo successo è internazionale e raggiunge anche gli Stati Uniti. Nel 1949 alcune sue opere vengono esposte al MoMa nell'ambito della una straordinaria straordinaria mostra Twentieth-Century Italian Art.

 

Torna su